Comune di Nogara

Cappella San Bartolomeo

  

Presso Corte della Santa Casa della Misericordia di Nogara si trova una cappella dedicata a San Bartolomeo. E' una piccola chiesa con una semplice facciata scandita da due lesene doriche che sorreggono un timpano triangolare alla cui sommità è infissa una croce di ferro. Il portale, in pietra lavorata, è sormontato da una lunetta spezzata, mentre, sull'angolo posteriore sinistro della cappella, si erge la torre campanaria cuspidata.

La chiesa versa in stato di degrado e l'interno è stato completamente spogliato di qualsiasi opera. Eppure la storia di questo luogo di culto ha radici profonde. Infatti nel 1520 il doge Loredan istituiva il nosocomio denominato Santa Casa della Misericordia situato a Verona dove oggi si trova piazza Bra. Numerosi lasciti incrementarono il suo patrimonio e, fra questi, quello effettuato dal Conte Provolo Giusto nel 1524. 

L'eredità consisteva in un fondo rustico situato a Tavanara di Nogara che prevedeva l'obbligo di costruire, all'interno della tenuta, un oratorio dedicato a San Bartolomeo. Nella seconda metà del Seicento la Santa Casa della Misericordia possedeva tra Nogara e Sanguinetto 537 campi divisi in tre possessioni e, tra queste, quella di Tavanara con 250 campi, la corte e l'oratorio di San Bartolomeo. Dell'oratorio si parla pure in epoche successive, come in un documento del 1745 che descrive dettagliatamente dei beni e degli edifici, in particolare una pezza arativa in pertinenza di Nogara in contrà Tavanara detta Broleto con sopra la chiesa della Santa Casa della Misericordia. Un interessante documento di Corte Tavanara e dell'oratorio privato di San Bartolomeo è del 1849 quando entrambi i beni erano intestati all'Ospedale Civile di Verona.


Successivamente caduto in abbandono, è rinato nell'anno 2007 grazie a un'opera di restauro e recupero conservativo dalla fondazione che si è costituita il 28 luglio 2008.